Il Museo degli Innocenti a Firenze

Condividi Firenze!

L’Ospedale degli Innocenti è un luogo speciale di Firenze, amato da generazioni e generazioni di Fiorentini. E da pochi mesi ha finalmente riaperto il Museo degli Innocenti, tutto rinnovato e riorganizzato, che racconta la storia di questo Istituto antichissimo, dalle origini fino ad oggi, attraverso reperti, testimonianze, architetture e opere d’arte.

È uno dei musei fiorentini che amo di più, e come guida turistica sono sempre molto felice di accompagnare i visitatori a scoprirlo con una visita guidata privata.museo degli innocenti firenze

Un po’ di storia dell’Ospedale degli Innocenti

L’Ospedale degli Innocenti è la prima istituzione di beneficienza al mondo dedicata specificatamente all’infanzia, e fu fondata agli inizi del 1400 per volontà dell’Arte della Seta, una delle ricche e potenti corporazioni fiorentine. Qui venivano accolti, nutriti, educati e introdotti al mondo del lavoro non soltanto orfani, ma anche bambini abbandonati e qualsiasi bimbo che avesse bisogno di essere assistito e allevato, anche temporaneamente.museo degli innocenti visite guidate

La costruzione dell’Ospedale degli Innocenti cominciò nel 1419 sotto la direzione di Filippo Brunelleschi, autore del magnifico loggiato esterno con archi e colonne, un capolavoro di architettura rinascimentale. Le linee di pietra grigia e le superfici di intonaco bianco creano una geometria semplice e rendono lo spazio comprensibile. Il loggiato è stato successivamente arricchito con i tondi di terracotta invetriata di Andrea della Robbia con i putti in fasce, che sono diventati il simbolo dell’Istituto. Sul lato corto del loggiato si può ancora vedere la finestra con la grata attraverso cui i bambini venivano lasciati all’Ospedale.

L’istituto fu aperto nel 1445, e subito accolse il primo neonato, una bambina che venne chiamata Agata Smeralda. Da quel giorno migliaia e migliaia di bambini sono passati di qui, basta pensare alla diffusione a Firenze di cognomi come Innocenti e Degli Innocenti. L’Ospedale nei secoli si è evoluto insieme alla nostra conoscenza dei bisogni dei bambini, ancora oggi è una istituzione attiva che continua a prendersi cura dell’infanzia.museo degli innocenti firenze guida turistica

Il Museo degli Innocenti

Il Museo è organizzato secondo un percorso diviso in tre sezioni:

  • Storia – la prima parte è quella che racconta la storia e l’evoluzione di questo luogo e si trova al piano interrato del museo.
  • Architettura – questa parte è costituita dai due cortili, quello dei bambini e quello delle bambine.
  • Arte – la galleria d’arte del museo, dove sono esposti alcuni capolavori di grandi nomi dell’arte fiorentina e altre opere meno note ma altrettanto interessanti. Tra le opere più belle e importanti ti segnalo la Madonna con Bambino, una terracotta invetriata di Luca della Robbia, l’Adorazione dei Magi del Ghirlandaio e la Madonna in trono com Bambino e Santi di Piero di Cosimo.

    museo degli innocenti firenze

    La splendida Madonna con Bambino di Luca della Robbia

Visite guidate al museo degli Innocenti

Vuoi visitare questo museo insieme a una guida turistica e scoprire tutte le storie e i segreti del Museo degli Innocenti? Contattami e sarò molto felice di accompagnarti in una visita guidata privata, per farti scoprire questo luogo speciale che rappresenta un pezzetto significativo della storia di Firenze.

La visita guidata privata dura circa due ore, e se vuoi potrai concluderla in bellezza con un caffè o un aperitivo al Caffè del Verone, ospitato nella terrazza dell’Ospedale, con una vista magnifica su Firenze.

Informazioni per la visita

museo degli innocenti firenze

L’Annunciazione di Giovanni del biondo

Il Museo degli Innocenti è aperto tutti i giorni dalle 10 alle 19. Il biglietto intero costa 7 euro, il ridotto 5 e 10 euro quello comprensivo di audioguida. Sono disponibili anche abbonamenti annuali e sconti per famiglie. Per maggiori informazioni consulta il sito ufficiale.

Può interessarti anche:


Condividi Firenze!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *