San Zanobi a Firenze tra storia e leggenda

Condividi Firenze!

San Zanobi visse a Firenze a cavallo tra il IV ed il V secolo, e la sua figura si fonde tra storia e leggenda. La storia ci dice che nel 394 incontrò Sant’Ambrogio che era di passaggio a Firenze, e lo seguì fino a Roma per incontrare il Papa. Tornato nella sua città, Zanobi venne fatto vescovo di Firenze per volontà del popolo e si dedicò alla diffusione della fede cattolica e alla lotta alle eresie, in particolare quella ariana. Pochi anni dopo sostenne e incoraggiò il popolo fiorentino a resistere agli ostrogoti ariani di Radagaiso che assediavano la città: l’8 settembre, giorno di Santa Reparata, il vescovo Zanobi invocò l’aiuto divino della Santa, e pare che ella apparve nel cielo infondendo coraggio ai fiorentini e sconfiggendo l’esercito nemico.

san zanobi storia

Quando morì il giorno del 25 maggio (tra il 417 e il 429) venne sepolto nella chiesa da lui fondata, la basilica di San Lorenzo, che divenne la prima cattedrale di Firenze.

Nel IX secolo si decise di trasferire i suoi resti nella nuova cattedrale di Santa Reparata, e quel giorno, che era il 26 gennaio, avvenne il celebre miracolo dell’olmo rifiorito.

In piazza San Giovanni c’era un vecchio olmo ormai secco e morto da anni, che venne sfiorato dai resti del Santo al momento della traslazione nella nuova cattedrale, e che miracolosamente prese a rifiorire. Il luogo del miracolo è segnato ancora oggi dalla cosiddetta colonna di San Zanobi che si trova di fronte al lato nord del Battistero, sormontata da una croce e decorata da un simbolico ramo di olmo.

san zanobi storia

il Dossale di San Zanobi al Museo dell’Opera del Duomo

Molti anni dopo, nel 1200, il legno dell’olmo miracoloso sarebbe stato usato per realizzare due opere d’arte: il Dossale di San Zanobi del Maestro del Bigallo (conservato al Museo dell’Opera del Duomo) ed il crocifisso ligneo della chiesa di San Giovannino dei Cavalieri (in via San Gallo).

Il santo è venerato e celebrato ancora oggi soprattutto a Scandicci, dove si festeggia il giorno della morte del santo, il 25 maggio, ed a Firenze, dove si ricorda il miracolo dell’olmo rifiorito ogni 26 gennaio con la cerimonia della Fiorita di San Zanobi, quando il corteo storico raggiunge la Colonna di San Zanobi e vi depone una corona di fiori.

Ti è piaciuta questa storia? Se vuoi leggere altre storie della tradizione fiorentina iscriviti alla newsletter di Ti Porto a Firenze e le riceverai via email una-due volte al mese!

Può interessarti anche:


Condividi Firenze!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *