Cosa vedere a Vinci, il paese di Leonardo

Condividi Firenze!

Vinci, piccolo e affascinante borgo sulle colline fiorentine, è famoso in tutto il mondo per aver dato i natali a Leonardo da Vinci (appunto): qui la figura del genio rinascimentale è ancora viva, celebrata e ricordata dagli abitanti di questo paese toscano antico e molto caratteristico. Cosa vedere a Vinci? Tanti luoghi legati a Leonardo naturalmente, ma non solo.cosa vedere a vinci

Cosa vedere a Vinci, il paese di Leonardo

Il Museo Leonardiano

A Vinci si può riscoprire Leonardo visitando il Museo Leonardiano, ospitato all’interno dell’antico castello dei Conti Guidi e nella Palazzina Uzielli. Entrambe le sedi sono nel centro storico e sono molto vicine tra loro. Qui sono state ricostruite le avveniristiche macchine leonardiane e si tengono regolarmente mostre temporanee, laboratori e workshop per bambini. Trovi tutte le informazioni sul sito web del Museo Leonardiano.

In paese c’è anche un secondo museo dedicato alla celebrità locale, il Museo Ideale Leonardo da Vinci: i nomi sono simili e si rischia di confondersi, ma secondo me quest’ultimo è assai meno interessante.

vinci cosa vedere

Il Museo Leonardiano

La casa natale di Leonardo da Vinci

A pochi chilometri dal borgo Vinci, in località Anchiano, si può visitare la casa natale di Leonardo. Qui, nella casa del padre, nacque il genio del Rinascimento, figlio illegittimo del notaio ser Piero da Vinci e di una giovane di ceto inferiore, Caterina. Fu poi battezzato nella vicina chiesa parrocchiale di Santa Croce. La casa natale è stata recentemente restaurata ed il biglietto di ingresso è compreso con quello per il Museo Leonardiano. Maggiori informazioni sugli orari le trovi qui.

cosa vedere a vinci

la casa dove nacque Leonardo da Vinci

Cosa vedere a Vinci: non solo Leonardo

Di solito si viene a visitare Vinci per conoscere meglio Leonardo, ma non c’è soltanto lui: c’è anche il fascino di un antico borgo che mantiene ancora il suo aspetto medievale, arroccato sulla cima della collina e dominato dal Castello dei Conti Guidi, immerso nella compagna toscana più verde e autentica.

E non dimenticare i piaceri della gola: nei dintorni si producono un ottimo olio extravergine d’oliva e vino rosso (basta pensare al Chianti Montespertoli e al Chianti Colli Fiorentini), che si possono degustare insieme ai piatti tipici della cucina tradizionale toscana, nei ristoranti del paese e negli agriturismi nei dintorni.vinci cosa vedere

Eventi e manifestazioni

A Vinci si svolge una rievocazione storica molto suggestiva e originale, il Volo di Cecco Santi, ogni 31 luglio. Cecco Santi era un Capitano dell’armata di Vinci, ma si innamorò di una fanciulla della vicina e rivale Cerreto Guidi, e per amore tradì la sua città. Fu condannato dagli abitanti di Vinci ad essere buttato dalla torre del Castello dei Conti Guidi, se fosse sopravvissuto sarebbe stato graziato. Cecco Santi come ultimo desiderio chiese un bicchiere del buon vino di Vinci, ed il vino fece il miracolo, Cecco si salvò e le campagne della zona ottennero raccolti abbondanti. Così ogni anno si rievoca l’avvenimento in segno di buon auspicio lanciando un coraggioso figurante dalla cima della torre legato ad una corda di sicurezza.

vinci cosa vedere

La Festa dell’Unicorno

Ogni anno, a fine luglio, Vinci si popola di elfi, maghi e fate, in occasione della Festa dell’Unicorno, una dei più grandi e coinvolgenti festival dedicati al Fantasy in tutte le sue forme, dalla letteratura al cinema passando per i fumetti. Da qualche anno la Festa dell’Unicorno è diventata anche un importante momento di incontro per i cosplayers di tutta Italia.

Spero che questo articolo ti sia stato utile per decidere cosa vedere a Vinci e come organizzare al meglio la tua gita in questo borgo toscano. Se vuoi approfondire la conoscenza di Leonardo da Vinci non perderti i suoi dipinti con una visita guidata agli Uffizi!

Può interessarti anche:


Condividi Firenze!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *